Risorse gratuite

 

inCollage_20200316_125833457

Qui potrai trovare una serie di risorse gratuite a tua disposizione: video, audio di meditazione, materiale da scaricare.

Approfittane e buon lavoro!

MEDITAZIONI

  • Video per una corretta meditazione:

In questi due video potrai trovare alcuni accorgimenti utili da tenere a mente prima di immergerti nelle meditazioni.

  • Audio di meditazione

1.Meditazione sul respiro: quest’audio riguarda una meditazione guidata sulla respirazione. Segui la voce e immergiti nella meditazione.

2. Meditazione sui pensieri negativi: questa meditazione si concentra sui pensieri negativi (ansia, paura, rabbia, frustrazione) per cercare di liberarci da essi e tornare a riappropriarci di un genuino senso di leggerezza

3. Meditazione per guidare l’attenzione: questa meditazione si focalizza sul respiro invitandoci ad aprirci a tutto ciò che c’è nel momento presente (emozioni, pensieri, sensazioni). Impariamo, cosi, a guidare la nostra attenzione riportandolo al respiro. L’obiettivo è quello di non farci trascinare da eventi, notizie, situazioni, pensieri, emozioni, sensazioni. Iniziamo a guidare noi la nostra attenzione

4. Meditazione per coltivare la speranza: Paura, instabilità, preoccupazione, timore, tristezza… Difficile avere speranza. Cosa possiamo farne di tutte queste emozioni?Come evitare che prendano il sopravvento? Vi propongo una meditazione che affronta proprio il tema della speranza. Spero possa essere un primo passo per poterla coltivare dentro di noi, per provare a vedere altro e oltre tutto ciò che sta succedendo…

5. Meditazione per creare un nuovo mondo Ossessioni, paure, preoccupazioni, rimpianti, rimorsi… emozioni negative che rappresentano delle realtà interne che danno forma alle tue giornate. Non puoi eliminarle da un momento all’altro, ma puoi imparare come diminuirne l’importanza. Anziché alimentarle, sottrai loro attenzione. Ogni volta che emergono, sposta la tua attenzione su qualcosa di diverso. Pensa agli aspetti della tua vita a cui vuoi dare più forza, risalto, e crea un nuovo mondo. Un mondo di benessere in cui potrai rifugiarti ogni volta che vorrai. Un mondo che parte dalla tua testa, dall’immaginazione e dalla visualizzazione, ma che potrà essere un punto di riflessione e di partenza per crearlo davvero questo mondo: dall’immaginazione alla realtà. La meditazione di oggi ti guiderà nella ricerca di questo nuovo mondo…

6. Meditazione per ricostruire Questa meditazione si concentra sul tema del ricostruire. Quando vediamo che le cose non vanno, vediamo tutto negativo, come se fosse una vecchia casa abbandonata, proviamo a pensare a cosa possiamo fare per ripartire. Risistemare le mura, il giardino, l’interno della casa, per darle una nuova luce, una nuova veste. Possiamo costruirla come vogliamo noi, decidendo ogni piccolo particolare a nostro gusto e piacere. In questa meditazione vi guiderò in questo viaggio di ricostruzione, di scoperta, dare vita nuova a ciò che non va più bene. Per ricostruire.

7. Meditazione per porsi un obiettivo Questa meditazione ti guiderà verso il tuo bersaglio. Identificalo. Poi prendi arco e freccia: simbolizzano le tue risorse ( determinazione, coraggio, fiducia, relazioni, costanza, ecc); consoci le tue risorse? Ciò su cui puoi fare affidamento, in te, per raggiungere il tuo obiettivo? Quali sono, invece, le risorse su cui devi lavorare?

8. Meditazione per allenare la flessibilità. Il concetto di flessibilità ha molto a che fare con quello di cambiamento. Non si può cambiare se non si impara ad essere flessibili. Ma cosa significa flessibilità? Per flessibilità si intende la capacità di adattarsi, di adeguarsi. Non tutto ciò che accade è in nostro potere. Arriva una situazione inaspettata: come reagiamo ad essa? Riusciamo a trovare una nuova strada, ad adeguarci, o ci ostiniamo a ripeterci che non è giusto, che cosi non va bene, chissà come finirà. Certo, non è giusto. Questo non si discute. Ma cosa possiamo fare noi, in questa situazione? Possiamo reagire. Non è una situazione scelta da me, ma cosi è: cosa posso farne di tutto questo? La quercia sembra forte, resiste, ma alla fine si spezza. Vuoi spezzarti, resistere al cambiamento, restando attaccato a ciò che era, o vuoi adattarti, come la palma, e piegarti in base al vento, resistendo? A te la scelta… Buona meditazione.

9. Accettare se stessi: meditazione Che cosa significa accettare se stessi? Il termine accettare significa accogliere e nel senso riflessivo significa essere contenti di se stessi pur nella consapevolezza dei propri limiti. Che cosa ci impedisce di amarci, di volerci bene? A volte il giudizio. E’ inevitabile avere un parere sulle situazioni e sulle persone, ma dobbiamo evitare che questo giudizio diventi un puntare il dito contro gli altri. Perché se lo facciamo con gli altri, inevitabilmente lo faremo anche con noi stessi. Questa meditazione di oggi ti guiderà in un  viaggio verso l’accettazione di te stesso. Ti porterà a trovare il tuo luogo sicuro, accogliente, in cui troverai benessere e tranquillità. Un posto solamente tuo, in cui potrai andare ogni volta che ne avrai bisogno.

Buon viaggio e buona meditazione.

10. Aiutare il corpo per aiutare la mente: meditazione  Ormai è risaputo: mente e corpo sono collegati e si influenzano a vicenda. Partendo da questo presupposto possiamo influenzare i nostri pensieri in base a come sta il nostro corpo, e viceversa: attraverso i pensieri possiamo condizionare le sensazioni del nostro corpo. Questa pratica di meditazione si chiama body scan: una lenta e precisa attenzione ad ogni parte del corpo. Durante la meditazione si sposta l’attenzione attraverso tutte le zone del corpo focalizzandosi sulle sensazioni che arrivano alla nostra consapevolezza. Questa pratica aiuta ad entrare in contatto con le sensazioni che provengono dal nostro corpo e ci permette di notare come le sensazioni fisiche che sperimentiamo siano legate alle emozioni. Per il body scan vi consiglio di prendere un tappetino o un asciugamano e sdraiarvi a terra. Gambe leggermente divaricate, braccia lungo il corpo con i palmi rivolti verso l’alto. Questa posizione permette ad entrare in contatto con noi stessi,  sentire il peso del corpo a contatto con il pavimento e  percepire meglio le diverse parti del corpo. Preparati a questa esplorazione e scansione del corpo e vedi cosa emerge, senza pregiudizi o critiche. Buona meditazione.

11. Riparto da me lasciando andare: meditazione  Mi piace l’idea del ripartire. Possiamo incontrare ostacoli, piccoli imprevisti che possono fermarci momentaneamente. Magari le cose non sono andate come pensavamo, come avevamo immaginato…Ma c’è sempre la possibilità di rimettersi in viaggio, di ripartire.

Con questa meditazione intraprendiamo un viaggio facendo una sosta importante: lasciamo andare ciò che non vogliamo portare con noi. Cose, persone, sensazioni, parole, gesti, preoccupazioni. Prepariamo la nostra barca, mettiamoci dentro ciò che vogliamo lasciar andare, e guardiamola allontanarsi da noi, per poi riprendere il nostro cammino.

 

MATERIALE DA SCARICARE

  •  Il diario alimentare. Ti propongo un esercizio, il diario alimentare. Stampa l’allegato che trovi di seguito, potrà aiutarti a registrare le varie informazioni. In questi giorni prova a compilare le varie voci del diario: dove sei, con chi sei, cosa hai mangiato (colazione, pranzo, cena e spuntini). Appunta anche le emozioni, i pensieri e le sensazioni (gonfiore, pesantezza, pancia che brontola. Ti aiuterà a riconoscere i vari segnali del corpo legati all’ alimentazione). Ti aiuterà a farti un’idea di cosa mangi, in quali momenti tendi a mangiare di più in base alle varie fasi della giornata e alle persone presenti. Partiamo dalla consapevolezza per porci poi un obiettivo da raggiungere.

diario alimentare

  • Test di soddisfazione esistenziale. Prima di capire cosa voglio cambiare della mia vita devo avere chiaro in mente com’è la mia vita oggi. Il motore che spinge verso il cambiamento è la motivazione, e questa è presente se la mia vita non è soddisfacente e rappresenterà la spinta per cambiarne gli aspetti che non mi fanno star bene. Il test consiste in 5 semplici domande. Esprimi il tuo parere, per ogni frase, attribuendo a ciascuna di esse un punteggio che va da 1 a 7 (dove 1 è dissento totalmente e 7 è concordo pienamente). Apri il file di seguito e rispondi alle domande, poi somma il punteggio ottenuto e confrontalo con i risultati.

     

     

    test

    La tua vita ti soddisfa? Si? Bene.  No? Cosa cambieresti?

     

Se vuoi avere maggiori informazioni, hai qualche curiosità o qualche domanda sul materiale presente in questa pagina, contattami.