Coppia e tradimento: la rottura del patto implicito. Cosa fare per affrontarlo

La scoperta di un tradimento, nella coppia, rimette in discussione gli equilibri e le certezze. Chi scopre il tradimento perde la fiducia, prova un senso di angoscia e la rottura di una credenza (“non me lo sarei mai aspettato”). Tutto ciò porta a mettere in discussione ogni cosa: ciò che è, ciò che è stato e ciò che sarà. Nulla è più sicuro.

Vediamo cosa è possibile fare, in questa situazione, per cercare di affrontare la situazione ed evitare che peggiori:

  • Spesso il partner tradito vuole sapere, vuole i dettagli, sperando cosi di riuscire a trovare una spiegazione logica. non può esistere nessuna spiegazione razionale che possa guarire la ferita emotiva;
  • è importante esternare le proprie emozioni. Si può provare a tenere un diario, a scrivere ciò che si prova, a far emergere il dolore e la rabbia;
  • parlare di ciò che non andava. Cosa ha portato all’infedeltà? Delusioni, ferite passate, cose non dette. Chi ha tradito dovrebbe prendersi la responsabilità di esporre le proprie motivazioni condividendole con il partner;
  • non c’è vittima e non c’è carnefice: si dovrà acquisire un nuovo punto di vista, essere disposti a creare qualcosa di nuovo (più che a tornare a ciò che era) assumendosi ognuno le proprie responsabilità. Il lavoro di coppia è un lavoro di costanza e impegno;
  • ritrovare quei momenti di intimità e benessere che erano stati persi, a patto che non diventino occasione per sfogare le colpe del tradimento;
  • non prendere decisioni affrettate. Prendersi del tempo per riflettere a mente lucida sul da farsi;
  • definire le nuove regole. Fissare nuove regole e punti fermi rispetto ai bisogni reciproci, specificando cosa ci si aspetta dall’altro in modo concreto;
  • chiedere aiuto. Se non si riesce da soli è possibile e consigliabile rivolgersi ad un professionista del settore che potrà aiutare la coppia ad affrontare al meglio il momento di crisi.

Autore:

Psicologa dell'età evolutiva e psicoterapeuta ad approccio Strategico Integrato. Mi occupo di: coppie, adulti, famiglie, bambini ed adolescenti. Ansia, attacchi di panico, depressione, supporto alla genitorialità, lutto, sostegno psicologico, tecniche di rilassamento, ipnosi genomica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.