Nulla cambia, se tu non cambi

Ci ritroviamo, spesso, a lamentarci di alcune situazioni intorno a noi. Speriamo che cambino, che si sistemino, che qualcuno faccia qualcosa. Ma se una situazione non ci piace, non ci sta bene, dovremo essere noi a cambiare.

Cambiare cosa?Se una relazione non ci soddisfa, ma noi continuiamo a comportarci sempre nello stesso modo, la relazione rimarrà cosi. Dovrò provare io a modificare il mio comportamento, il mio modo di comunicare, il mio modo di fare.

Se mi lamento che mio marito non si preoccupa per me, non mi da attenzioni, non fa ciò che io vorrei, nulla cambierà se continuerò a lamentarmi senza cambiare anche io qualcosa. Potrei iniziare io per prima a dargli attenzioni, a non chiudermi in me stessa facendo il broncio e non permettendogli di capire cosa c’è che non va. Potrei iniziare a comunicare in modo diverso, a dirgli ciò che mi aspetto da lui, a chiedergli cosa lui si aspetta da me. Il punto è che cambiando strategia posso sperare di ottenere qualcosa di diverso. Non è detto che questo qualcosa mi piacerà, ma tentar non nuoce.

Se vi trovate a lamentarvi di una situazione iniziate a chiedervi cosa potete fare per cambiarla. Partite da voi stessi.

Autore:

Psicologa dell'età evolutiva e psicoterapeuta ad approccio Strategico Integrato. Mi occupo di: coppie, adulti, famiglie, bambini ed adolescenti. Ansia, attacchi di panico, depressione, supporto alla genitorialità, lutto, sostegno psicologico, tecniche di rilassamento, ipnosi genomica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.