Libero di essere. Vedere le cose con gli occhi del bambino: esercizio

Il tema di questo articolo, e dei prossimi, è Libero di essere. Cosa significa? Siamo condizionati da tanti fattori: educazione, ruoli, aspettative. Tutto questo non ci permette di essere veramente noi stessi. In questi articoli vi guiderò alla riscoperta di voi stessi, attraverso piccoli esercizi.

La mente è abituata a pensare, elaborare, catalogare, e lo fa quando vuole. E’ sempre in movimento. Appena facciamo qualcosa, appena succede qualcosa, lei è pronta a scattare come una molla. Come mai? Questa sua attività ci aiuta ad essere pronti, lei pesca dalla memoria esperienze passate per prepararci a reagire a ciò che accade. Ma non sempre questo è un bene…

Provate ad osservare un bambino, meglio se piccolo. Per lui tutto è nuovo, tutto è da conoscere ed esplorare. Egli non ha esperienze passate e per lui è un bene, perché questo gli permetterà di avvicinarsi alle cose senza pregiudizi. Sarà libero di conoscere, esplorare e farsi un’idea in base a ciò che ha davanti e a ciò che succede. Crescendo perdiamo questa capacità: la bellezza di vedere le cose come se fosse la prima volta ci permette di essere autentici, liberi!

Oggi ti propongo un esercizio per provare a ritrovare gli occhi dei bambini:

  1. Prenditi un momento per fare questo esercizio: un momento da dedicare a te stesso, un momento scelto e non ritagliato tra una cosa ed un’altra.

2. Scegli un posto: può essere una stanza di casa, un parco vicino casa tua, una strada che ti piace particolarmente (purché sia un posto che conosci bene, a te familiare).

3. Chiudi per un attimo gli occhi, fai un respiro profondo, riconnettiti con te stesso. Sii presente a te stesso, in questo momento e in questo posto.

4. Quando ti senti pronto apri gli occhi lentamente ed inizia a guardarti intorno, senza muoverti. Fallo come se fosse la prima volta che vedi quel posto: porta attenzione a tutti i particolari, a tutti i dettagli di quel posto.

5. Poi inizia a muoverti lentamente, un passo alla volta, esplorando questo spazio. Ascolta le tue emozioni, le tue sensazioni, i tuoi pensieri, il tuo respiro. Ascolta tutto quello che c’è, vivi pienamente questo momento. La mente tenterà di portarti altrove: alla cena da preparare, alla spesa da fare, alla lavatrice da stendere: non giudicarti per questo, è normale che la mente faccia cosi, è il suo “lavoro”. Semplicemente riporta la tua attenzione all’esercizio: allo spazio intorno a te, ai dettagli, ai particolari. Puoi fare questo esercizio ascoltando l’audio qui di seguito che ti guiderà in questa esplorazione.

Audio per esplorare uno spazio

6. Fai durare questa esplorazione almeno 10 minuti. Può sembrarti un tempo lungo, ma non è troppo se serve a liberare te stesso e a farti sperimentare qualcosa in modo diverso!

7. Al termine dell’esercizio mettiti seduto, prendi carta e penna e rispondi a queste domande:

  • Ho imparato qualcosa da questo esercizio? Se si, cosa?
  • Come mi sono sentito?
  • Cosa ho pensato?
  • Ho imparato qualcosa di nuovo di me stesso e dell’ambiente in cui mi trovo?
  • Cosa c’è stato di diverso?

Questo è un primo piccolo passo per ritrovare il tuo vero essere, passando attraverso l’esplorazione di uno spazio in modo nuovo, con occhi diversi. Per abituarti a vedere il mondo intorno a te in modo diverso, con gli occhi del bambino.

Autore:

Psicologa dell'età evolutiva e psicoterapeuta ad approccio Strategico Integrato. Mi occupo di: coppie, adulti, famiglie, bambini ed adolescenti. Ansia, attacchi di panico, depressione, supporto alla genitorialità, lutto, sostegno psicologico, tecniche di rilassamento, ipnosi genomica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.