Preoccupazione e incertezza: 3 cose da fare per affrontarle

inCollage_20200327_100115173

E’ un tempo strano quello che stiamo vivendo. La priorità dell’uomo è quella di crearsi delle certezze: un lavoro stabile, una relazione, comprare una casa, programmare le vacanze estive mesi prima, fare l’abbonamento annuale in palestra. E poi, improvvisamente, tutto si ferma. Incertezza, paura, preoccupazione: cosa succederà? Cosa ne sarà di me e delle persone a me care? Quando tutto sarà finito come sarà la situazione? Il mio lavoro ci sarà ancora? Si, no, forse…chi lo sa. Questo ci angoscia, ci preoccupa. Il non sapere. Cosa possiamo fare? Ecco una lista di spunti per cercare di affrontare tutto questo:

inCollage_20200327_101330666

1.è fondamentale che la preoccupazione venga utilizzata: facciamo si che questa ci spinga ad essere più vigili, attenti alle accortezze da prendere e pronti a documentarci. Ci spaventa ciò che non conosciamo: e allora proviamo a capirne di più su questo virus. Io, ad esempio, ho seguito un corso online per professionisti, ho approfondito cos’è il covid 19 e ho preso come riferimento le fonti ufficiali di informazioni per tenermi aggiornata (il sito del ministero della salute ha una sezione dedicata proprio a questo: bollettini quotidiani, informazioni, comunicati stampa)

inCollage_20200327_101728328

2. le giornate sono lunghe ed è fondamentale fare un programma scritto di ciò che vogliamo fare. Ti consiglio, la sera prima o la mattina stessa (magari mentre prepari la colazione) di farti una lista delle cose da fare durante la giornata: io faccio proprio cosi. Avevo la sensazione di avere tante cose da fare (sto cercando di sfruttare questo tempo per formarmi) e di non riuscire a portarle a termine. La sera creo una lista delle cose da fare il giorno dopo: dalla mattina in poi, provo a scorrere nella mente la giornata che verrà e suddivido il tempo da dedicare alle varie attività (formazione, gestione casa, cucinare, attività fisica. Cercate di capire quali sono per voi le cose importanti). Risultato? Riesco a fare molte cose, sono soddisfatta ogni volta che spunto una voce della lista, e se mi accorgo che avevo programmato male (mettendo troppe cose o credendo ci volesse meno tempo per farle) faccio tesoro di questa cosa e il giorno dopo ne tengo conto nel creare la mia lista.

inCollage_20200327_101852748

3. dedicati a ciò che ti piace. Quante volte abbiamo detto: se avessi tempo questa cosa la farei? Ecco,ora il tempo c’è. Io, ad esempio, avevo comprato un pacchetto di corsi online, ma difficilmente riuscivo a ricavare del tempo per seguirli. Ecco, ora anche loro rientrano nella mia lista. E’ una cosa che mi piace e quindi mi fa stare bene . E’ fondamentale, in questo momento di negatività, ricaricarsi con ciò che ci piace.

Autore:

Psicologa dell'età evolutiva e psicoterapeuta ad approccio Strategico Integrato. Mi occupo di: coppie, adulti, famiglie, bambini ed adolescenti. Ansia, attacchi di panico, depressione, supporto alla genitorialità, lutto, sostegno psicologico, tecniche di rilassamento, ipnosi genomica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.