Un esercizio per fronteggiare la paura del momento: il nostro luogo sicuro

Stiamo vivendo tutti un momento particolare. Sembra quasi irreale, impossibile se ci fermiamo un attimo a pensarci, un qualcosa che non avremmo mai creduto possibile. Ed ecco che, se ci fermiamo, le paure vengono fuori, I dubbi, le domande. Cosa fare? In questi momenti di fragilità, di paura, vi propongo un piccolo esercizio che spero possa aiutarvi a fronteggiare la situazione. Si tratta di un esercizio di visualizzazione creativa. E’ una tecnica sperimentata in vari ambiti e molto potente. Consiste nel “sognare ad occhi aperti”. Prendetevi un momento per voi, portate l’attenzione alla respirazione, seguite il flusso naturale del respiro per concentrarvi e riportare l’attenzione al momento presente. Quando siete pronti portate la vostra mente ad immaginare il vostro luogo sicuro: un luogo in cui vi sentite protetti, coccolati, tutelati, un posto in cui vi sentite in pace. Può essere un posto reale, come una spiaggia, una casa, una stanza in particolare, un prato, un bosco, un lago. Oppure, se non ne avete uno, createlo con la vostra immaginazione: portate la mente a costruire il vostro luogo sicuro. In questo momento di fragilità, di paura, di timore, cosa possiamo fare? Possiamo provare con questo piccolo esercizio, per non farci sopraffare dalle nostre paure, per tenerle a bada. Cosa contrasta le paure? La sicurezza, la protezione, la tranquillità. Chiusi in casa, non potendo andare a cercare tutto ciò fuori, non ci resta che fare qualcosa noi, Create e visualizzate quest’immagine nella vostra mente, almeno due volte al giorno, la mattina e la era, per 5 minuti, o al momento del bisogno. Sembra un’attività apparentemente sciocca, qualcosa che farebbe un bambino per puro gioco ma, in realtà, pensandoci bene, capita spesso che anche un solo pensiero positivo e allegro possa allietarci la giornata.La mente ha un potere enorme nel condizionare le nostre emozioni e percezioni, sia nel bene che nel male. Proviamo, allora, ad utilizzarla per farci sentire meglio, per farci sentire protetti e sicuri. Nel momento in cui la paura prende il sopravvento posso portare la mia mente a visualizzare il mio posto sicuro, protetto, e provare cosi a sentirmi meglio. Tentar non nuoce…

Autore:

Psicologa dell'età evolutiva e psicoterapeuta ad approccio Strategico Integrato. Mi occupo di: coppie, adulti, famiglie, bambini ed adolescenti. Ansia, attacchi di panico, depressione, supporto alla genitorialità, lutto, sostegno psicologico, tecniche di rilassamento, ipnosi genomica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.