La volontà di mettersi in gioco

La volontà di mettersi in gioco

Chi di noi non vorrebbe una bacchetta magica per far avverare i propri desideri? Mi dispiace dirvi, però, che la bacchetta magica non esiste. Eh già, se vogliamo raggiungere risultati, far avverare desideri, dobbiamo rimboccarci le maniche e metterci in gioco. Nulla avviene per caso: perdere peso, trovare lavoro, fare amicizia… Ogni cosa presuppone un gesto da parte nostra, un essere attivi, un costruire. Spesso, nei percorsi di mindful eating, avverto le persone dicendo loro che non esiste la bacchetta magica. Non é solo frequentando il percorso che si perderà peso, che si imparerà un nuovo modo di mangiare, che si arriverà ad avere la consapevolezza su di noi e sulle nostre scelte alimentari. Ogni cosa presuppone uno sforzo. La persona deve essere parte attiva di questo percorso, perché solo mettendosi in discussione potrà cambiare le vecchie abitudini alimentari,sperimentarne di nuove e far sì che queste entrino a far parte della quotidianità, del modo naturale di mangiare e di fare le scelte alimentari più giuste per se. I miracoli purtroppo non esistono. Spetta a noi stessi, se abbiamo un obiettivo in mente, capire come fare per raggiungerlo. Nessuno puo farlo al posto nostro. Tutto dipende da quanto quell’obiettivo é importante per noi stessi, e quanto siamo disposti a metterci in discussione per affrontare la sfida. Ricordiamo che ogni sfida porta con se un carico di aspettative e la paura del fallimento, e spesso é proprio questo a bloccarci. Non faccio, così non rimango deluso. Ma ecco che l’obiettivo si allontana sempre di più, si ingigantisce e noi diventiamo sempre più piccoli rispetto a lui. Se decido, invece, di imboccare la strada giusta, con le mie gambe, con le mie energie, l’obiettivo si avvicinerà, e al tempo stesso mi sentirò più forte per aver intrapreso il viaggio stesso.

Tu, cosa desideri?

Autore:

Psicologa dell'età evolutiva e psicoterapeuta ad approccio Strategico Integrato. Mi occupo di: coppie, adulti, famiglie, bambini ed adolescenti. Ansia, attacchi di panico, depressione, supporto alla genitorialità, lutto, sostegno psicologico, tecniche di rilassamento, ipnosi genomica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.