Mangiare consapevolmente

8143_1114815828528517_5265203079767350228_n

Quante volte vi è capitato di mangiare mentre stavate facendo qualcosa, mentre eravate impegnati in alcune attività, senza neanche prestare attenzione a ciò che stavate mangiando e senza godervi quel momento? Mangiare diventa, spesso, un gesto automatico. Mangiamo per nutrirci, per avere energia, per piacere, per contrastare emozioni negative, per sfogarci, per colmare un vuoto…Sono tanti i motivi che ci spingono a mangiare, fino ad arrivare a delle vere e proprie abbuffate, a cui segue senso di colpa, frustrazione, la sensazione di aver superato il limite senza essere riusciti a fermarsi prima.

A volte c’è bisogno di “imparare” a mangiare, cosi come si impara a leggere, a scrivere, a guidare la macchina. Il cibo è da sempre collegato a fattori emotivi, alle relazioni, al nostro stare bene con noi stessi. E se questi delicati equilibri cambiano, cambia anche il nostro modo di mangiare e di rapportarci al cibo.

Cosa significa mangiare consapevolmente? Significa essere presenti nel qui ed ora, prestare attenzione al momento del pasto: colori, odori, sensazioni, emozioni. Evitare tutte quelle distrazioni quotidiane che ci estraniano da ciò che stiamo facendo. Significa viversi il momento del pasto: assaporare, gustare, scegliere, utilizzando tutte le nostre sensazioni. I colori del cibo, gli odori, la consistenza, il gusto…

E’ importante partire da se stessi, riconnettendosi con l’autentico senso di fame e sazietà, cosi come ai propri stati interni, identificando tutti quegli stimoli esterni che condizionano la nostra assunzione di cibo. Imparare ad ascoltarsi: ho fame? O mangio solo perchè “è ora”, o perchè mi sfogo dopo un’arrabbiatura, o per gratificarmi dopo aver raggiunto un obiettivo? Siamo consapevoli di quale emozione del momento ci sta spingendo a mangiare?

La mindful eating, o mangiare consapevolmente, è una tecnica che attraverso l’utilizzo di alcuni specifici esercizi aiuta la persona a vivere con consapevolezza il proprio rapporto con il cibo. Mangiare consapevolmente significa essere presenti in tutto e per tutto nel momento del pasto, migliorando la propria relazione con il cibo e indagando i motivi che ci spingono a mangiare anche quando il nostro corpo non ne ha voglia. 

La mindful eating aiuta a:

  • migliorare il tuo rapporto con il cibo e con la tua mente;
  • sanare la frattura tra fame e sazietà che spesso si fa fatica ad ascoltare con la dovuta attenzione.

Vuoi aumentare la tua capacità di mangiare consapevolmente? Una volta seduto a tavola, poniti queste 4 domande:

  • Mente: sto assaporando ogni singolo morso o sono distratto mentre mangio?
  • Corpo: come si sente il mio corpo prima e dopo aver mangiato?
  • Sentimenti: cosa mi fa provare il cibo che sto mangiando?
  • Pensieri: a cosa mi fa pensare questo cibo?

Se vuoi saperne di più sulla mindful eating e vuoi imparare a conoscerla e ad applicarla nella tua vita, contattami ai seguenti recapiti:

340 4973544

valentina.melilli@libero.it

Dott.ssa Valentina Melilli – Psicologa Psicoterapeuta ad approccio strategico integrato

Autore:

Psicologa dell'età evolutiva e psicoterapeuta ad approccio Strategico Integrato. Mi occupo di: coppie, adulti, famiglie, bambini ed adolescenti. Ansia, attacchi di panico, depressione, supporto alla genitorialità, lutto, sostegno psicologico, tecniche di rilassamento, ipnosi genomica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.